Translator

Annunci Gratuiti

Annunci Gratuiti


Elenco auto nuove Ibride PDF Stampa E-mail
News - Latest

AUTO IBRIDE

L'auto ibrida è la prima nella storia dell'automobile che va sia a benzina, sia ad elettricità. Si pensa che se ogni americano ne guidasse una, si risparmierebbero 1,6 miliardi di barili di petrolio all'anno; più di tutte le importazioni dal Medio Oriente.  La tecnologia ibrida si basa sull’installazione di un motore elettrico affiancato al tradizionale motore termico (che può essere alimentato a benzina, a gasolio o anche a gas), in modo da aiutarlo nei momenti di maggior richiesta di energia, allo scopo di contenerne i consumi. Toyota e Honda sono le case automobilistiche maggiormente impegnate su questo fronte, e già dal 1997  la Toyota ha industrializzato e reso disponibile sul mercato il modello Prius, che è già arrivato alla seconda generazione e comincia a fare numeri consistenti sul mercato mondiale. Praticamente tutte le case automobilistiche mondiali hanno allo studio almeno un'auto ibrida, nuovi modelli che arriveranno sul mercato entro un paio di anni. Non tutte le ibride, però, sono uguali e con il progresso tecnologico degli ultimi anni sono nate differenti applicazioni di questa tecnologia che vanno dall'auto microibrida che sfrutta il sistema Stop&Start all'auto completamente elettrica. Vediamo nei dettagli quali sono le caratteristiche e i vantaggio di ogni singolo sistema.





Microibride

Le vetture denominate in gergo tecnico microibride sono auto dove la parte elettrica, in pratica la normale batteria da 12 Volt al piombo e il motorino di avviamento da 2 -3 Kw, consente la funzione Stop&Start del propulsore termico. Praticamente il motore si spegne quando non serve (ad es. durante l'attesa al semaforo), per poi riaccendersi automaticamente quando si premono l'acceleratore o il pedale della frizione. I vantaggi rispetto una vettura tradizionale sono una ricarica parziale della batteria tramite l'alternatore sfruttando l'energia dispersa in fase di ogni decelerazione e un consumo ridotto del 5%, che può aumentare sensibilmente con uso prevalentemente cittadino. Il sistema Stop&Start sta facendo la sua comparsa su quasi tutti i modelli di auto in vendita.

Mild-Hybrid

Queste auto rappresentano il passo successivo rispetto alle microibride dalle quali si differenziano per l'impianto elettrico, composto da motori elettrici da 10-15 Kw alimentati da batterie NiMH o al Litio (come quelle dei cellulari) da 42 a 150 Volt. Il propulsore termico, oltre a sfruttare la funzione Stop&Start, viene aiutato da quelli elettrici in fase di accelerazione. Ogni volta l'auto subisce una decelerazione l'energia, altrimenti dispersa, viene recuperata e utilizzata per ricaricare le batterie. Un esempio di questa tecnologia sono i modelli Bmw denominati Active Hybrid.

Full-Hybrid

Le auto denominate Full-Hybrid sono le uniche in grado di viaggiare in modalità solo elettrica, anche se a volte solo a bassa velocità (50 - 60 Km/h) grazie a motori elettrici e batterie più potenti. Questa caratteristica può essere sfruttata principalmente in città, ed è proprio per questo motivo che le auto ibride godono di incentivi statali e possono circolare liberamente anche in quelle città in cui vigono limitazioni al traffico.

Auto elettrica

Fin'ora i modelli di auto elettrici in vendita non hanno mai riscosso un grande successo a causa del prezzo elevato e della limitata autonomia. Con il progresso tecnologico degli ultimi anno, però, è stata messa a punto una nuova generazione di accumulatori: le batterie al Litio, simili a quelle dei cellulari. Questa nuova tecnologia permette di superare molti ostacoli dovuti alla ricarica e all'autonomia delle batterie, le quali sono diventate anche più compatte, potenti e meno costose. I tempi sono ormai maturi per la diffusione su grande scala delle auto elettriche; lo sanno bene i costruttori, tutti impegnati nella progettazione di nuovi modelli compatti completamente elettrici e che arriveranno sul mercato a partire dal 2010. Grazie alle vantaggiose caratteristiche delle batterie al Litio è nata anche una nuova generazione di auto ibrida, quella elettrica con un motore termico di scorta (un es. recente di questa tecnologia solo le concept car Chevrolet Volt, Opel Flexetreme, la Volvo ReCharge). In queste auto il funzionamento è garantito esclusivamente dai motori elettrici, quello termico è usato esclusivamente per ricaricare le batterie in caso la loro potenza diventasse insufficiente e non si potesse provvedere ad una ricarica tempestiva.

Attualmente in Italia si possono acquistare solo pochi modelli di auto ibride (Full-Hybrid), una di queste è la Toyota Prius, il costo è di circa 25.000 €, è una berlina stilisticamente piacevole e con tutta la strumentazione delle migliori auto della categoria, i consumi sono di quasi 20 km con un litro di benzina, performance di tutto rispetto per la categoria. Un'altra ibrida commercializzata in Italia è la Honda Insight, anche questa è una berlina, il costo è sensibilmente inferiore: circa 20.000 Euro (che diventano meno di 15.000 per chi può usufruire degli incentivi statali 2009). Salendo decisamente di prezzo si arriva alle Lexus GS 450h e LS 600h (berline di lusso da 65 a 132.000€) al suv RX 400h (da 56.000€). Entro la fine dell'anno faranno la loro comparsa i primi modelli dotati di sistema Stop&Start.

TABELLA EMISSIONI CO2 MODELLI AUTO IBRIDE

Gli incentivi statali per la rottamazione di auto Euro 0 - 1 - 2 di almeno 10 anni di vita (immatricolate entro il 31/12/1999) prevedono un bonus di 1.500 Euro per chi acquista un'auto nuova (Euro 4 o Euro 5). Non tutti sanno che l'incentivo è sfruttabile solo nel caso le emissioni di C02 dichiarate dal costruttore siano inferiori a 140 G/Km con motore a benzina, e a 130 G/Km se diesel. Inoltre, è stato aumentato anche l'incentivo per chi acquista vetture a gas (omologate dalla casa costruttrice), elettriche e ibride, anche senza rottamazione. In questo caso, l'importo del bonus è di 1500 Euro per l'acquisto di auto con emissioni superiori a 120 G/km alimentate a Metano o Gpl, elettriche e ibride; per auto con emissioni fino a 120 G/km, il bonus sale a 2000 euro per quelle alimentate a Gpl e fino a 3500 per quelle a Metano, elettriche o ibride. Per fare un po' di chiarezza sull'argomento e informare le persone che intendono sostituire la loro vecchia auto beneficiando degli incentivi statali 2009, ecco una tabella che riporta il valore di emissioni c02 dichiarate dalle case costruttrici per ogni singolo modello pubblicata sul blog Un Mondo Differente.

 

AUTO IBRIDE CON EMISSIONI INFERIORI A 120 g/km
MODELLOEMISSIONI CO2 (g/km)
HONDA
 
CIVIC HYBRID 1.3 i-VTEC/i-DSi IMA CVT 109
CIVIC HYBRID 1.3 i-VTEC/i-DSi IMA CVT i-P LH 109
INSIGHT 1.3 i-VTEC/i-DSi IMA 101
TOYOTA
 
PRIUS 1.5 16V 104
 
AUTO IBRIDE CON EMISSIONI SUPERIORI A 120 g/km
MODELLOEMISSIONI CO2 (g/km)
LEXUS
 
RX 400h Black 192
RX 400h Executive 192
RX 400h Plus 192
RX 400h Ambassador 192
GS 450h Plus 180
GS 450h Ambassador 180
LS 600h 219
LS 600h L 219

[Fonte: Un Mondo Differente]

 Report

 


Powered by Joomla!. Designed by: Free Joomla Theme, multi domain hosting. Valid XHTML and CSS.